Finanza: un termine sempre più conosciuto

Non è più un termine utilizzato dai soli addetti ai lavori, né utilizzato solo da una ristretta cerchia di persone.

Sempre più infatti sono anche i singoli, privati investitori che si sono via via avvicinati al mondo della Finanza e che, anche grazie al grande numero di informazioni disponibili online, cercano un modo più intelligente per investire il proprio denaro.

Approfondisci

Competenze in contesti non formali ed informali. Visita a Venezia

Si tiene a Venezia dal 10 al 12 luglio la seconda visita di studio organizzata nell’ambito del Progetto S.P.E.S.Lab. La Visita di Studio è finalizzata ad approfondire il tema della validazione e della certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali ed informali.

Le numerose Raccomandazioni europee che, in questi anni, hanno invitato gli stati membri ad “attrezzarsi” per creare sistemi di validazione delle competenze acquisite oltre che in contesti formali anche in contesti non formali e informali avevano il fine di garantire ai cittadini la possibilità di ottenere riconoscimenti (crediti, esenzioni a frequentare il percorso) spendibili nei sistemi formali; ottenere riconoscimenti significativi per il mondo del lavoro utili alla persona per entrare, rientrare nel mercato del lavoro ma anche per agevolare i percorsi di carriera nella mobilità verticale/orizzontale; ottenere qualificazioni per l’esercizio di specifiche professioni; promuovere una maggiore consapevolezza nella persona affinché possa portare avanti le proprie scelte professionali e di sviluppo di carriera nel modo più consapevole e concreto possibile.

La Regione Veneto ha risposto a questo invito disegnando la sua strategia attraverso un’azione di sistema (2009) che ha consentito di individuare il processo, le procedure, gli strumenti e i dispositivi (dossier delle evidenze e attestato di risultati di apprendimento) atti a garantire ai cittadini l’opportunità di accedere a servizi di supporto per la validazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali. Proprio in esito ai risultati acquisiti in tale azione di sistema e all’utilizzo dei previsti dispositivi, volti alla identificazione delle competenze, nell’ambito delle politiche attive rivolte ai lavoratori colpiti dalla crisi economica e occupazionale, la Regione Veneto ha pubblicato le “Linee guida per la validazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali” (2012).

Nel corso della visita di studio, i partecipanti avranno modo di approfondire le recenti novità normative introdotte sul tema della validazione e certificazione nella Riforma del mercato del lavoro (L. 92/2012) e l’esperienza della Regione Veneto incontrando i referenti istituzionali della Direzione Lavoro dell’Assessorato Regionale Istruzione Formazione e Lavoro, alcune Parti Economiche e Sociali della Regione Veneto nonché alcuni Operatori dei servizi accreditati per il lavoro che sono intervenuti a favore dell’implementazione del processo che potrà condurre alla validazione e certificazione delle competenze acquisite dalla persona in contesti non formali e informali.

La partecipazione è riservata ad un numero limitato di rappresentanti territoriali delle Parti Economiche e Sociali individuate dal Comitato di Pilotaggio del Progetto.