Finanziamenti europei, il credito comunitario

È noto che gli istituti bancari sono sempre meno disponibili ad investire offrendo credito alle imprese, sia per eventuali progetti di ampliamento, sia riorganizzazioni aziendali, sia, e forse soprattutto, per l’avviamento di nuove imprese

Finanziamenti Europei : Piccola e media impresa, ma non solo

La realtà economica italiana è composta da una vaste rete di piccole e medie imprese, e da una costellazione di microimprese che in questo momento di crisi riescono faticosamente a sopravvivere, seppure mettano in campo grandi eccellenze in diversi settori.

Finanziamenti europei, il credito comunitario

Un tessuto economico di questo tipo, infatti, difficilmente riesce ad essere competitivo al giorno d’oggi, in un periodo in cui il mercato è divenuto mondiale.

Molte di questa aziende necessitano di riorganizzazione o di supporto a nuovi progetti che permettano loro di essere in grado di competere anche in ambito internazionale, ma si trovano di fronte al grande ostacolo del mancato accesso al credito.

Molte sono anche le professionalità che potrebbero entrare nel mercato tramite la creazione di piccole imprese, a volte individuali, ma le difficoltà di reperire i fonti per un avviamento scoraggia sia i più giovani, che le professionalità uscite dal mondo del lavoro.

In tutti questi casi, la risposta comunitaria passa attraverso i finanziamenti europei

Fondi comunitari per i progetti

Per accedere ai finanziamenti europei, che vengono gestiti di regione in regione, occorre non solo avere una idea di impresa, ma anche essere in grado di stilare un business plan che risulti convincete, ovvero che presente delle concrete possibilità di avviamento e di funzionamento del progetto per cui si richiede il finanziamento.

Molti dei finanziamenti europei destinati all’Italia non vengono elargiti per la mancanza di progetti che siano in linea con le linee guida. Queste linee, mirando a sviluppare il tessuto economico del paese, si estrinsecano in bandi diversi a seconda delle diverse realtà economiche regionali e, pur avendo tratti comuni, essendo mirate a sviluppare le varie economie locali, acquistano caratteristiche differenti di regione in regione.

Portali regionali

Per accedere ai finanziamenti europei, quindi, occorre chiarire bene quale p la propria idea di impresa o quale è il progetto di rinnovamento aziendale, e verificale nel portale della regione di appartenenza la presenza di bandi dedicati al nostro specifico settore o al nostro specifico tipo di innovazione.

Tramite i portali regionali, si potrà accedere anche ai servizi che permettono di capire come impostare un business plan e che ci permettono di entrare in contatto con coloro cui il nostro business plan andrà presentato, anche se è certamente possibile affidarsi a professionisti esterni, ricordiamo che in tutte le regioni si svolgono periodicamente incontri ed approfondimenti su come fare ad accedere ai finanziamenti europei ed i ogni regione esistono strutture dedicate proprio alla raccolta ed alla messa a punto dei nostri progetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *