In evidenza

 On line i materiali del convegno conclusivo di S.P.E.S.Lab

Parti economiche e sociali, dialogo sociale e politiche attive del lavoro. Il convegno conclusivo di S.P.E.S.Lab dal titolo "Dialogo sociale e politiche attive del lavoro nella programmazione FSE 2014-2020" è stato dedicato ad analizzare i cambiamenti introdotti dagli ultimi interventi legislativi nei processi lavoristici e formativi, anche nel quadro della programmazione FSE 2014-2020.

 

Partendo dai risultati del Progetto S.P.E.S.Lab dai temi oggetto delle attività di progetto realizzate negli ultimi 4 anni, il convegno è stato l’occasione per arricchire la riflessione attuale sui temi del lavoro e dell’occupazione con dati e riflessioni sulla situazione italiana attuale.

 

Jobs Act, Garanzia Giovani e nuova istituzione dell’ANPAL sono alcuni dei focus specifici che hanno orientato la discussione.

Focus

 La riforma degli ammortizzatori sociali

Il 4 settembre scorso sono stati approvati gli ultimi 4 decreti del Jobs Act, entrati successivamente in vigore il 24 dello stesso mese con la pubblicazione in G.U. del D. Lgs. n. 148/2015, che riguardano le semplificazioni, il riordino degli ammortizzatori, la razionalizzazione dell’attività ispettiva e il riordino delle politiche attive, da implementare con la cosiddetta fase 2.

 Conciliazone vita-lavoro nel Jobs Act: un focus sulle misure introdotte

Disposizioni previste dalla L. 183/2014 hanno delegato il Governo ad apportare modifiche nel riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro. Con il Decreto Legislativo 80/2015 sono state aggiornate le misure di tutela della maternità e le forme di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, prevedendone l’ampliamento e il miglioramento, andando a toccare vari passaggi del T.U n.151/2011 sulla maternità.

Vediamo nel dettaglio alcuni interventi.

Casi

 Il richiamo al Sud per giovani ricercatori italiani e stranieri

Nell’ottica della crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, e sulla previsione dell’aumento degli investimenti in ricerca, sviluppo ed innovazione, il cui ruolo cardine nella Programmazione 2014-2020 è stato più volte evidenziato nell’ambito del Progetto SPESLAB, appare interessante porre l’attenzione sul Bando aperto dalla Fondazione CON IL SUD giunto ora alla sua quarta edizione (edizioni precedenti risalgono al 2007, 2009 e 2011) per un totale di risorse investite pari a 8,2 milioni di euro.

Tesi

 Gli ammortizzatori sociali nel Job Act: quali innovazioni?

Come ha considerato Ugo Ascoli nell’ultimo numero monografico dedicato al «Welfare Italia» dalla Rivista Politiche Sociali (Il Mulino, 2015), la recente riforma delle politiche del lavoro (Jobs Act) sembra destinata a «lasciare il segno» nel sistema di welfare italiano (Ascoli 2015, p. 327). Molto dipenderà dai processi di implementazione, come bene viene messo in evidenza dalle note che compaiono nel numero monografico sopra citato: tuttavia alcuni importanti processi di cambiamento sono stati posti con una certa chiarezza.

 

Dossier

 Tutti i Dossier del Progetto S.P.E.S.Lab

Nell’ambito del Progetto S.P.E.S.Lab – Servizi per le Parti Economiche e Sociali di tipo laboratoriale sono stati realizzati sette Dossier Tematici dedicati ad indagare le aree di interesse conoscitivo delle Parti Economiche e Sociali coinvolte. Dal Dialogo Sociale all’integrazione delle politiche attive e passive del lavoro, dall’analisi delle criticità del mondo giovanile nel mercato del lavoro alla conciliazione famiglia-lavoro, i dossier di S.P.E.S.Lab accompagnano gli appuntamenti di progetto e sono strumenti di Capacity Building per le PES nella governance del FSE. Ciascun Dossier è disponibile nella versione sintetica pubblica e nella versione integrale riservata alla Community di S.P.E.S.Lab. Iscrivit alla Community per scaricare tutti i dossier!

Di seguito ti proponiamo alcune informazioni rispetto al contenuto di ciascun dossier e i link utili per accedere ai materiali!

 Conciliazione vita lavoro. Dossier di SPESLab

L'occupazione femminile italiana è in crescita, ma l’accesso al lavoro e’ ancora “questione di genere”. Sono sottodimensionate le prospettive di sviluppo e crescita professionale per le donne rispetto ai colleghi uomini. La conciliazione resta per donne, italiane e soprattutto meridionali, una dimensione di criticità ancora centrale nel loro rapporto con il lavoro. Questo il quadro delineato dal dossier di progetto SPESLab "La conciliazione tra i tempi di vita e i tempi di lavoro", di cui è disponibile ora la sintesi.

Documenti

 Risultati ottenuti, lezioni apprese e prospettive: concluso il progetto S.P.E.S.Lab

300 rappresentanti delle Parti Economiche e Sociali negli appuntamenti territoriali realizzati tra il dicembre 2012 e ottobre 2015; oltre 500 le presenze ai 5 tavoli di lavoro nazionali in presenza; 300 i partecipanti al webinar (seminario on line) sulle politiche del lavoro e l’istituzione dell’ANPAL; 50 i rappresentanti delle Parti Economiche e Sociali che hanno partecipato alle Visite di Studio in Italia e in Europa; 450 iscritti alla Community on line su www.speslab.it. Questi alcuni dei risultati del progetto S.P.E.S.Lab che con l'appuntamento "Dialogo sociale e politiche attive del lavoro nella programmazione 2014-2020" è giunto alla sua conclusione.
 

 Come cambia il mercato del lavoro - on line gli atti del webinar

On line gli atti del webinar che si è tenuto oggi sullo stato attuale delle politiche in materia di occupazione in Italia alla luce dell'istituzione dell'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal).

Il webinar è stato l'occasione per fornire una panoramica dei cambiamenti in atto, dando voce ai soggetti (pubblici e privati) che contribuiscono alla definizione delle politiche e approfondendo il ruolo che il partenariato economico e sociale ricopre nella definizione delle politiche. Sono on line le slide e la registrazione degli interventi.

 Partnership for Inclusive Growth and Employment. Il programma di lavoro delle PES Europee

“Partnership for Inclusive Growth and Employment”, il quinto programma di lavoro autonomo dei partner sociali europei, indica la rotta delle azioni congiunte dei partner sociali europei per il periodo 2015-2017. I partner sociali europei hanno anche concordato un’analisi congiunta approfondita sull’occupazione riguardante il funzionamento dei mercati del lavoro in Europa. A otto anni di distanza dalla prima analisi congiunta del mercato del lavoro, i partner sociali europei forniscono raccomandazioni chiave per affrontare le sfide derivanti dalla crisi e dai problemi strutturali. 

 Dalla valutazione dei Fondi Strutturali a quella delle politiche pubbliche

Quali sono le principali caratteristiche del modello della valutazione dei Fondi Strutturali per il ciclo 2014-2020 che lo differenziano dalle precedenti programmazioni e come questo coinvolge le Parti Economiche e Sociali? La valutazione dell'efficacia e dei risultati di un intervento, di un servizio e di una politica pubblica è spesso messa in secondo piano. Quali sono invece le opportunità che essa rappresenta?

 

Tema: